Napoli Centrale

 

La Stazione

Con circa 137 mila frequentatori giornalieri e 50 milioni l’anno, Napoli Centrale è un nodo di interscambio di vitale importanza per l’intero sistema ferroviario nazionale. Ogni giorno accoglie 390 treni.

Il nodo ferroviario comprende, oltre alla stazione di superficie (Napoli Centrale), una stazione interrata (piazza Garibaldi), con due binari destinati al servizio metropolitano e due della rete FS. Inoltre, sottostante Corso Lucci, si trova la stazione della linea ferroviaria “Circumvesuviana”.

La Storia

La prima stazione di Napoli fu costruita nel 1866 su progetto dell’architetto e urbanista Enrico Alvino, che ne stabilì la conformazione e posizione nell’ambito di uno studio urbanistico per la riorganizzazione del tessuto viario cittadino.

Con il progressivo aumento del traffico si è determinata negli anni la necessità di rivedere l’assetto della stazione e destinare spazi più ampi alla circolazione nella zona.

Tra il 1954 e il 1960 pertanto la stazione ottocentesca venne demolita e fu costruito un nuovo fabbricato viaggiatori, arretrato di 250 metri rispetto alla posizione precedente: l’intervento ha comportato tra l’altro la realizzazione dell’attuale Piazza Garibaldi.

Il nuovo edificio, inaugurato nel 1966, è frutto della fusione dei tre progetti vincitori del concorso bandito nel 1954: il complesso presenta un impianto a pensilina, caratterizzato da una modulazione geometrica basata su una matrice compositiva triangolare.

La Riqualifica

La riqualificazione e la valorizzazione hanno interessato la Stazione da un punto di vista architettonico, impiantistico e funzionale. La riorganizzazione delle percorrenze pedonali interne è stata condotta contestualmente allo sviluppo delle aree destinate ad accogliere una numerosa e variegata offerta di servizi ferroviari, commerciali e di ristorazione di qualità, dedicati ai viaggiatori e alla città intera.

Per il miglioramento della mobilità interna di stazione e per il superamento delle barriere architettoniche sono stati realizzati 5 ascensori che connettono le varie quote di stazione. E’ stato realizzato il nuovo sistema di informazione al pubblico (sistema di segnaletica fissa e variabile). Sono state create ex novo 2 scale per l’accesso alla stazione dall’esterno e sono state ristrutturate tutte le scale esistenti. In totale sono state installate 11 nuove scale mobili.

La Sicurezza

Nella stazione di Napoli Centrale è attiva una control room che assicura il presidio ininterrotto della stazione attraverso il servizio di vigilanza e la supervisione degli impianti di sicurezza.

E’, inoltre, presente un servizio di vigilanza che assicura il presidio delle aree, la rilevazione e la segnalazione delle non conformità, gli interventi di security. Oltre a questo, tutela e la gestione dell’emergenza, unitamente al personale di manutenzione, per il primo intervento e il supporto ai soccorritori esterni.

A supporto e ottimizzazione delle Risorse umane, si associano gli impianti di sicurezza. Infatti, nella stazione, sono stati realizzati:

  • impianti di videosrveglianza e videoregistrazione digitale;
  • impianti di controllo accessi e antintrusione ;
  • sistemi di rilevazione incendi.

Il sistema, per come descritto, è organizzato in stretto coordinamento con la Polizia Ferroviaria per garantire così l’immediata escalation della gestione delle criticità in essere.

I Servizi

  • Agenzia viaggi
  • Banca
  • Bancomat
  • Barbiere
  • Cambio
  • Deposito Bagagli
  • Freccia Club
  • Informazioni
  • Lounge Italo Club
  • Noleggio auto
  • Oggetti smarriti
  • Polizia Ferroviaria
  • Sala Blu - Assistenza
  • Servizi igienici
  • Shopping