Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo GrandiStazioni

Verona Porta Nuova

Verona Porta Nuova - vista dal piazzale esterno
Vicina al centro cittadino, Verona Porta Nuova è una stazione di transito interessata mediamente da 68 mila transiti giornalieri, 25 milioni l’anno, con un traffico giornaliero di 300 treni. In prossimità del complesso si trova il Bus Terminal Intercomunale che garantisce il collegamento con i principali comuni dell’hinterland veronese e con le restanti province venete. L'ingresso della stazione si trova su piazzale XXV Aprile.

Cenni storici

La stazione ai primi del 1900 - foto archivio storico FS
Verona Porta Nuova fu costruita la prima volta su progetto dell’architetto Dini tra il 1914 e ‘15 e, dopo la seconda guerra mondiale, fu ricostruita sul medesimo impianto secondo il progetto dell’architetto Roberto Narducci

La stazione è caratterizzata da un dislivello tra la piazza esterna e i binari. Questo fattore strutturale ha avuto un peso determinante nella distribuzione dei servizi, organizzati secondo un piano funzionale molto rigido: al livello del piazzale esterno, il fabbricato viaggiatori è stato adibito ai servizi per il pubblico, mentre quello superiore, sede dei binari, è stato destinato a tutti i servizi ferroviari. 

Le tettoie metalliche delle banchine sono di ispirazione liberty, mentre la copertura del corpo centrale e dei due corpi laterali è in cemento armato. Le zoccolature delle pareti interne sono rivestite con marmi del veronese, mentre le pavimentazioni sono a mosaico, in tessere di ceramica.
Nel corso degli anni ’90 sono state apportate importanti modifiche strutturali e funzionali sia all’esterno che all’interno della stazione, come l’introduzione di nuovi volumi vetrati sulla piazza e la modifica del fronte principale.

Link

Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.  |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2008  |  Contatti  |  Note legali  |  Partita Iva 05129581004  |  Link