Gruppo Ferrovie dello Stato

Logo GrandiStazioni
composizione grafica delle facciate di alcune stazioni

Grandi Stazioni SpA

Riqualificare, valorizzare e gestire le tredici principali stazioni ferroviarie italiane: questo è il principale obiettivo di Grandi Stazioni Spa, la società controllata al 60 per cento da Ferrovie dello Stato e al 40 per cento da Eurostazioni Spa, di cui fanno parte Edizione Srl (Gruppo Benetton), Vianini Lavori Spa (Gruppo Caltagirone), Pirelli & C. Spa (Gruppo Pirelli) e Sncf Partecipations S.A. (Société Nationale des Chemins de Fer). 

Milano Centrale, Torino Porta Nuova, Genova Brignole e Genova Piazza Principe, Venezia Mestre e Venezia S. Lucia, Verona Porta Nuova, Bologna Centrale, Firenze S.M. Novella, Roma Termini, Roma Tiburtina, Napoli Centrale, Bari Centrale e Palermo Centrale sono i primi biglietti da visita del nostro Paese.  

Il valore delle grandi stazioni è confermato da

• oltre 700 milioni di persone che ogni anno ci attraversano
• 1.500.000 mq di beni immobiliari
• i nostri azionisti, un ottimo mix di esperienza pubblica e management privato
• i nostri partner commerciali che hanno scommesso e vinto con noi
• gli ingenti investimenti che hanno permesso di reinventare lo spazio pubblico

L’intervento di riqualificazione di Roma Termini, attuato per il Giubileo 2000, ha decretato a livello internazionale la validità del progetto Grandi Stazioni. Nel novembre 2002 l’azienda ha esteso il proprio impegno oltre i confini nazionali, aggiudicandosi la gara indetta dalle ferrovie ceche Ceské Dràhy per la riqualificazione e gestione trentennale di Praga Centrale che dopo i lavori di riqualificazione nell'aprile 2011 è stata riconsegnata ai viaggiatori con una cerimonia ufficiale alla quale ha preso parte anche il Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Oggi i lavori di riqualificazione sono conclusi a Milano Centrale, Torino Porta Nuova e Napoli Centrale, Firenze Santa Maria Novella, Verona Porta Nuova, Venezia Santa Lucia e in corso in tutte le stazioni del network: a  Genova Principe, Genova Brignole,  Bologna Centrale, Bari Centrale e Palermo Centrale.

Nel corso del 2012 Grandi Stazioni ha effettuato investimenti per 45 milioni di euro; i ricavi nell'esercizio sono stati di  200 milioni di euro e l'utile netto di  21 milioni di euro.

La composizione azionaria

visualizzazione grafica Grandi Stazioni SpA: 60% Ferrovie dello Stato, 32,7% Edizione Srl, 32,7% Vianini Lavori SpA, 32,7% Pirelli & C. ApA, 1,87% Sncf Partecipations SA
Aiuto  |  Mappa  |  Accessibilità Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.  |  Credits
© Gruppo Ferrovie 2008  |  Contatti  |  Note legali  |  Partita Iva 05129581004  |  Link